Archivio per luglio, 2008

28 luglio 2008

Sitografia immigrazione. Suggerimenti?

Sarei lieto di ricevere suggerimenti per una sitografia dedicata a tematiche legate all’immigrazione. In cambio offro soltanto un link in un seguente post di ringraziamento.
Dal sito locale al blog di categoria; dal sito istituzionale alla singola sezione con qualche pagina utile.
Notizie, aggiornamenti normativi, guide e quant’altro.
Cittadini comunitari, stranieri extracomunitari, seconde generazioni.
Sia in generale e sia argomenti specifici.
Sia nazionali e sia locali (preferibilmente in provincia di Pavia o in Lombardia, ma non solo).
Associazioni, enti o istituzioni.

Esclusioni: siti o blog "troppo" impegnati politicamente (o apoliticamente) nel commentare le leggi o i fatti.

Alcuni esempi:
Asgi (Associazione Studi Giuridici sull’Immigrazione)
CSV Pavia
Famiglia in Regione Lombardia
INPS: Lavoratori domestici
ImmigrazioneOggi.it
Metropoli (La Repubblica)
Migrantes (Conferenza Episcopale Italiana)
Patronato ACLI
Patronato Inca-CGIL
Polizia – Stranieri
Stranieriinitalia.it

gattostanco @ 12:22 - Commenti (14)

24 luglio 2008

Memesphere (e un pistolotto ingenuo)

Memesphere mostra le conversazioni e le tematiche blogosferiche più gettonate. Non ci sono classifiche. Non c’è la funzione cerca Il motore di ricerca interno è ora parzialmente implementato. Ma è ancora in versione beta e nel corso del tempo qualcosa s’aggiungerà.
A me piace la netta divisione tra le discussioni che puntano a un post di un blog e quelle che puntano solamente a un articolo di giornale. Avendo io radicato profondi pregiudizi nei confronti della qualità dei quotidiani, adoro questa separazione (in questo modo posso scegliere se passare l’occhio o no sopra le conversazioni nate dal mainstream secondo la definizione di Memesphere).
Per quel che riguarda il resto, dall’impostazione generale alle singole opportunità date per navigare la rete, non mi dilungo: sembra promettere bene e offre già molto.

Pistolotto:

A margine mi segno una impressione nata da una comparazione superficiale tra Memesphere con BlogBabel questa mattina. All’incirca sono gli stessi contenuti testuali quelli mostrati.
Se BB dichiara di basare i propri dati sull’analisi di tredicimila blog, Memesphere ne dichiara undicimila. La differenza c’è, ma a me che sono ignorante non mi pare una gran differenza. Tanto per dire, anche Wikio dichiara una cifra simile [come mi è stato fatto notare, sono invece dichiarati quasi ventiduemila weblog attualmente] di blog monitorati, se ricordo bene. Ma Wikio ha una impostazione diversa nel presentare i risultati e nel rielaborarli (almeno un paio di volte mi sono confuso nei suoi meandri) e quindi in questo post non la considero (“la”: istintivamente la considero al femminile, magari mi sbaglio).
Sempre basandomi sulla mia ignoranza, immagino siano all’incirca gli stessi (soliti?) blog. E questo mi pare comprensibile. Non cado nel turbine litigioso di chiedermi se siano rappresentativi di qualcosa e quanto lo siano. Però inzio a pensare che siano pochini o in parte limitanti (il che non significa irrilevanti) per quelle che sono le mie aspettative da servizi di analisi della blogosfera.

Mi spiego. O almeno ci provo. Alla gattostanchesca.
Guardando le conversazioni di Memesphere e BB mi sembra di ritrovare la blogosfera che seguo, o che almeno è presente nel mio aggregatore. Pur essendo verissimo che così ho la possibilità di vedere in poche occhiate quel che ha maggiormente colpito l’attenzione degli altri, mentre sfogliando semplicemente il mio aggregatore dovrei stancarmi a rendermi conto di cosa ha più colpito gli altri, mi sembra di trovarmi davanti a un riassunto del mio aggregatore (trabordante di feed, lo ammetto) e non di un quadro della blogosfera (o parte di essa, per i puristi me compreso). Non è personale presunzione o fulminamento (o almeno non lo credo), quanto piuttosto una sorta di vaga consapevolezza dei limiti degli strumenti che basano tutto, alla fin fine, sui link. I blog (o -acciderbolatero!- i tumblr :D) che citano (che citano i post o gli articoli citati) mi semrano all’incirca sempre gli stessi o comunque ho imparato a riconoscerli (e a metterli nel mio aggregatore: non sono certo diecimila ;D). Con questo non voglio affermare che quelli che citano vanno sempre in gruppo, però in un certo qual modo inizio a pensare che questo stia accadendo. Le conversazioni, le discussioni o le tematiche che emergono sono quasi sempre quelle che interessano anche a coloro provvisti di tempo e passione per citarle velocemente con un paio di semplici click. E a me inizia a stancarmi il giochino derivante (non ho il tempo e la voglia di citare anch’io a spron battuto: quindi è colpa mia e non certo degli altri).
A mio parere Memesphere, BlogBabel etc soffrono dell’impossibilità data all’utente di scegliere un paio di filtri. Ci sono altri strumenti per filtrare la rete (sembra un controsenso). Però mi sembrano infinitamente più stancanti (anche se ad esempio il compatto manuale "Edizione Speciale" di Luca Conti rimane ancora prezioso nel suggerire come personalizzare un costante monitoraggio della rete senza stancarsi più di tanto) e appunto sono strumenti che nel tempo diventano personali.

A me piacerebbe un analizzatore blogosferico che mettesse da una parte i link compresi delle tumblrate e dei micropost di segnalazione e da un’altra parte i link provenienti da interventi un pochino più lunghetti nei quali (spero) l’autore si è preso il tempo non solo per segnalare qualcosa (il link), ma anche per argomentare il perché di tale scelta e possibilmente per aggiungere un commento (un reale apporto alla conversazione online e non solamente una mera, per quanto utilissima, segnalazione afona o al massimo corredata da qualche battuta d’approvazione o di scherno).
Questo mio ingenuo pistolotto non è una critica alle microsegnalazioni, spero sia evidente, quanto una presa di posizione riguardo all’uso che ne viene fatto dai servizi che analizzano la blogosfera (o perlomeno una fetta di essa).

Mi accontenterei, per fare un esempio, di una sola opzione per rigenerare la pagina delle conversazioni di Memesphere e delle discussioni di BlogBabel:
"Non considerare le citazioni inferiori ai 1.000 caratteri"
Sarei curioso di vedere cosa accadrebbe. Magari niente.

gattostanco @ 11:39 - Commenti disabilitati

22 luglio 2008

Studiolo e link

Ieri mattina ho iniziato a riordinare il mio studio (in realtà lo chiamo "studiolo" per omaggiare il Conte Mascetti -personaggio di una nota saga cinematografica-). Sono a buon punto. Ho anche fatto una superficiale deframmentazione dei due armadioni, un po’ come si dovrebbe fare con i dischi fissi dei computer, trovando così una sistemazione per due pc e una stampante. Uno dei pc è un glorioso Pentium che funziona ancora (in cantina dovrei avere anche un 486 alluvionato che tengo per ricordo, anche se a dire il vero non ricordo se c’è davvero, ma l’impressione che ci sia serve comunque a mantenerne in me vivo il ricordo) che uso come pc d’emergenza. L’altro pc è cocciutamente piantato da un paio d’anni e non ho ancora avuto voglia di strappargli l’hard disk per poi buttarlo via. Resta la scelta di dove mettere lo schermo d’emergenza, poi avrò guadagnato una scrivania.
In realtà in caso di una emergenza dovuta al fulminamento delle altre dotazioni informatiche, il pc e il relativo schermo d’emergenza servirebbero a nulla. Me ne devo fare una ragione e accettare il fatto che il loro destino è segnato. Alle volte sono maniacalmente preso dal parsimonioso desiderio di archiviare piuttosto che dal logico istinto di razionalizzare. Ho ancora la struttura lamierosa di un altro pc sul groppone da mesi epperò conto di trovarle una qualche funzione prima o poi -lasciata consapevolmente a mezzo ha fatto inciampare mia suocera durante uno dei suoi giri d’ispezione in casa della figlia, dove abito anch’io per la cronaca, e quindi mi sono molto affezionato a quella vuota struttura metallica (sono quasi tentato di darle persino un nome).

Questa mattina invece, dopo avere sistemato alcune scartoffie cartacee, ho reinserito nel blog il link alla rinata BlogBabel. L’elenco di tutte le categorie punta ai nanoblog e non ho trovato la classifica dedicata ai blog senza categoria (la mia preferita, un tempo, perché riferita ai blogger qualsiasi e dentro la quale mi piaceva mostrarmi a mia moglie nel vano tentativo di farmi bello e interessante). Per quanto riguarda il resto mi sembra ok, anche se non mi sono ancora soffermato concentrandomi sui contenuti presentati a lei riferiti piuttosto che su BlogBabel stessa (io l’avevo commentato che BB rischiava di riaprire più antipatica di prima -ma mi sembra altrettanto divertente nei rumori a lei dedicati- eheheh).
Ho anche dato una sistemata ai collegamenti verso altri blog presenti nella colonna laterale del blog. Non ho aggiunto link per mancanza di tempo per ponderare. Invece ho cancellato almeno una decina di link: blog sospesi o inattivi (mentre circa un paio sono cambiati nei temi). Ho notato, dispiacendomene, che la maggioranza erano curati da donne.

…Nota a margine :-D
Sulle classifiche:
Giovy mi legge, altro che classifiche! :-p

gattostanco @ 12:37 - Commenti disabilitati

9 luglio 2008

Minipost: gli Alpini a Napoli

Desidero sottolineare un passaggio di una nota odierna del presidente Corona dell’Associazione Nazionale Alpini in relazione all’Operazione “Emergenza Napoli”.

Non pretendiamo di andare ad insegnare niente a nessuno sia chiaro, ma crediamo che la nostra storia e il nostro stile di vita possano avere effetti benefici e duraturi su quel popolo così come è avvenuto in tante altre parti d’Italia e del Mondo.

Personalmente ritengo davvero disperata la situazione napoletana, vedendo scomodata l’ANA per portare, stando alle parole del presidente, un cenno di solidarietà concreta, un barlume di speranza.
Del resto dalle mie parti il cassonetto è indifferenziato proprio mentre la giunta di centro sinistra (o quel che è) traballa per l’ennesima volta sotto il peso dell’ennesima vicenda, ai miei occhi, poco chiara, e la città sembra accorgersi solo in questi giorni dei ratti e delle nutrie (castorini da pelliccia). …Quindi, ecco, per riacquistare speranza in prima persona (provo soltanto stanchezza) spero non debbano muoversi anche a Pavia gli Alpini (nel caso, comunque, sarei lietissimo).

Viva gli Alpini.

gattostanco @ 17:38 - Commenti disabilitati

5 luglio 2008

O mora, tu m

Sabato mattina. Mi godo il fresco fino a quando dura.
Non mi sento proprio sveglio, ma lo sono abbastanza da starmene davanti allo schermo al solo scopo di compiacermi nel ripetere a me stesso di non avere caldo. Un piccolo piacere estivo, perché da queste parti padane l’umidità ristagna nell’assenza di correnti d’aria.
E così leggo babbaccione, bello e beato ("bello" inteso in senso lato) questo post di Seia.
La donzelletta ha compiuto gli anni e l’amato sposo le ha donato (privilegio dello sposar poeta) anche una fanfola (componimento fatto anche di parole inventate, ma inventate bene in modo che se ne intuisca il significato -o almeno se ne possa interpretare uno-) riportata nel post.

Mia moglie ed io non siamo poeti (e neppure santi -io forse un poco, peccando di presunzione, se penso a lei e a sua madre- o navigatori), però usiamo una ristretta serie di nostre parole (simili al ‘puffare’ dei Puffi) buona in ogni occasione e contesto. Oramai io devo tenerla fuori in maniera consapevole dalle conversazioni a parole con altre persone, tanto è radicata, e da almeno due anni abbiamo deciso di autolimitarne l’uso per non ridurre ulteriormente il nostro già scarsissimo vocabolario verbale.
Invece di questa autolimitazione, mi è venuto in mente leggendo e rileggendo quella fanfola, che potrei proporre a mia moglie di avviare un’opera di allargamento dei nostri ‘miciare’, ‘smiciare’, ‘smicio’ e delle altre parole che ometto per non farci riconoscere chiacchierando passeggiando in centro. Sarebbe divertente appoggiare un intero nuovo vocabolario (due o trecento parole, mica ne servirebbero di più), da usare con le regole della grammatica italiana (che io reinterpreto e sbaglio spesso senza accorgermene neppure, purtroppo, me misero).
Queste ideone che si miciano al fresco appena fuori dalla gìa, si smiciano cinque col caldo gianumido.
Comunque voglio fare la prova a dirle "m’alluschi" (come ho trovato nella fanfola dedicata a Seia): sia mai che incuriosita la sua reazione sia positiva prima che la temperatura sia insopportabile ;D… …nada. M’ha detto, malgrado il tenero mostrarmi alluscato: "Io vado a pare due passi in centro. Tu resta a casa a farti la barba". Bah, sempre più m’accorgo d’esserle una noia e mi viene un po’ di micione. Che barba :) …Dice il saggio: prof overanta si incariatidisce col barboso maritenta.

gattostanco @ 09:44 - Commenti (1)

O mora, tu m

Sabato mattina. Mi godo il fresco fino a quando dura.
Non mi sento proprio sveglio, ma lo sono abbastanza da starmene davanti allo schermo al solo scopo di compiacermi nel ripetere a me stesso di non avere caldo. Un piccolo piacere estivo, perché da queste parti padane l’umidità ristagna nell’assenza di correnti d’aria.
E così leggo babbaccione, bello e beato ("bello" inteso in senso lato) questo post di Seia.
La donzelletta ha compiuto gli anni e l’amato sposo le ha donato (privilegio dello sposar poeta) anche una fanfola (componimento fatto anche di parole inventate, ma inventate bene in modo che se ne intuisca il significato -o almeno se ne possa interpretare uno-) riportata nel post.

Mia moglie ed io non siamo poeti (e neppure santi -io forse un poco, peccando di presunzione, se penso a lei e a sua madre- o navigatori), però usiamo una ristretta serie di nostre parole (simili al ‘puffare’ dei Puffi) buona in ogni occasione e contesto. Oramai io devo tenerla fuori in maniera consapevole dalle conversazioni a parole con altre persone, tanto è radicata, e da almeno due anni abbiamo deciso di autolimitarne l’uso per non ridurre ulteriormente il nostro già scarsissimo vocabolario verbale.
Invece di questa autolimitazione, mi è venuto in mente leggendo e rileggendo quella fanfola, che potrei proporre a mia moglie di avviare un’opera di allargamento dei nostri ‘miciare’, ‘smiciare’, ‘smicio’ e delle altre parole che ometto per non farci riconoscere chiacchierando passeggiando in centro. Sarebbe divertente appoggiare un intero nuovo vocabolario (due o trecento parole, mica ne servirebbero di più), da usare con le regole della grammatica italiana (che io reinterpreto e sbaglio spesso senza accorgermene neppure, purtroppo, me misero).
Queste ideone che si miciano al fresco appena fuori dalla gìa, si smiciano cinque col caldo gianumido.
Comunque voglio fare la prova a dirle "m’alluschi" (come ho trovato nella fanfola dedicata a Seia): sia mai che incuriosita la sua reazione sia positiva prima che la temperatura sia insopportabile ;D… …nada. M’ha detto, malgrado il tenero mostrarmi alluscato: "Io vado a pare due passi in centro. Tu resta a casa a farti la barba". Bah, sempre più m’accorgo d’esserle una noia e mi viene un po’ di micione. Che barba :) …Dice il saggio: prof overanta si incariatidisce col barboso maritenta.

gattostanco @ 09:44 - Commenti disabilitati

3 luglio 2008

Placida Donna Moderna

Di solito non digito a proposito dei blog di scrittori e giornalisti ospitati da qualche testata.
Di solito non li seguo.
Di solito li considero scarni, orrendi e incolori. E qualche volta persino i contenuti li considero assai limitati per un verso o per un altro. In poche parole ho seri pregiudizi.

Di solito, comunque, non mi nascondo se faccio eccezioni come nel presente caso.

Placida Signora ha aperto:
A casa di Placida.
La ospita DonnaModerna.com in un nuovo spazio dedicato ai blog "d’autore".

Il blog per ora mi sembra scarno, ma non è proprio orrendo (malgrado alcuni problemini, in parte già segnalati, che offuscano un poco i blog ospitati e dovuti probabilmente a un rodaggio in corso d’opera durante questi primi giorni di vita) e, trattandosi di Placida, nessuno ritengo potrebbe dire di trovarlo incolore (anzi, in pochi post è già stato arricchito anche di profumi e sapori).

Placida, lo dice il nome in effetti, riesce a creare e a mantenere non solo un ambiente accogliente per i suoi ospiti ovunque vada, ma anche una atmosfera cordiale e serena (sembrano la stessa cosa l’ambiente e l’atmosfera, ma le sfumature dei significati sono diverse: chiunque abbia letto un po’ di Mitì non solo su carta, ma anche in rete spero abbia compreso quel che intendo). Quindi, annoto a margine, sono compiaciuto d’aver visti tagliati via un paio di troll a tutto vantaggio dei lettori (me compreso).

…Ho avuto giorni faticosi a far da badante a mia suocera. Ritengo che nel panorama editoriale italiano sia mancante la rivista “Mariti Moderni” (una volta m’han proposto di bloggare qualcosa di simile a “Succubi Maritini”, ma pretendevano che lo facessi solo per la gloria!). Altro che riviste patinate per uomini con calendari, palestrati e tecnogadget! Mi servirebbe una rivista utile, consolatoria e… in somma in casa mia, contrariamente a quanto affermato da una nota pubblicità, le patate le compro io. A me, per fare un esempio, la ricetta del Gazpacho all’Avocado di Placida mi serve. Non amo i pomidoro e detesto l’avocado, questo è vero, ma le placide donne moderne sono così esigenti che un maritino moderno deve, o dovrebbe, sempre tenersi al passo e avere qualche novità pronta all’uso anche nella calura estiva. Inoltre Placida fornisce sempre innumerevoli spunti per una conversazione familiare che si desidera rilassata; questa non è cosa da poco.

Per farla breve: Placida Signora sembra quasi un blog multiautore anche se blogga da sola; e ora è diventata anche multiblog. Benone!

gattostanco @ 11:46 - Commenti disabilitati

1 luglio 2008

Minipost: suocera in casa

Nonostante una prima scappata notturna e una seconda lunga permanenza dal pomeriggio alla notte al Pronto Soccorso, è da domenica che mia suocera mi gira per casa.
Dovrei tentare di confezionare un bel post di ringraziamento per i Militi della Croce Rossa e per il personale intero del Pronto Soccorso, ma non ne ho le forze: mi sembra proprio che me l’abbiano restituita più gagliarda di prima, quindi ora, per colpa loro, sono io che presto avrò bisogno di cure :D

gattostanco @ 09:08 - Commenti (3)
Email: gattostanco @ gmail.com
FeedBurner:  GATTOSTANCO FEED powered by FeedBurner

gattostanco ...appunti (sospeso)
gattostanco FriendFeed
BlogBabel - BlogItalia - Wikio
Memesphere - Filter 4.0

Ultimi commenti

  • iso: Tutti i blog muoiono prima o poi
  • luca nonno lodi: Che meravigliosi ricordi! Il COF all’anice , alla menta o al tamarindo li rivedremo mai più?? Ho lasciato il cuore sul “bacchett ino”!! (A Bologna i cinni dicevano così).Sigh!!
  • Ibadeth: Gatto stanco, che fine hai fatto? Non scrivi più?
  • NEVIO MICHELOTTI: le offerte si trovano. le reclami sono belle,ma i risultati spesso deludenti.quand o vuoi reclamare non trovi mai uno che risponda con nero su bianco, solo parole!
  • NEVIO MICHELOTTI: avevo alice analog è stato offerto alice voce non probemcon offerta del decoder (ANNO2006) il decoder ad oggi nella mia zona non è ativo nel mio contratto non è riportato nulla che faccia riferimento al decoder.nella bolletta telecom mi viene add. €39 per mancata restituzione decoder,al mio reclamo...
  • alessandro brustoloni: Ho stipulato contratto con telecon -tutto senza limiti- con ADSL, chiamando il 187 con il cellulare nei primi gg di ottobre 2010( non ho preso nota della data precisa che comunque non appare su nessuno dei 23 fogli che mi sono stati spediti via posta, ma solo la data di attivazione), comunque...
  • ivan: A causa di un guasto(dicono loro)da undici giorni non ho linea telefonica.Ho fatto varie segnalazioni e loro rimandano di 48 0re in 48 ore senza dire niente.Che servizio pubblico,non è cambiato niente nemmeno a inserire nuovi gestori telefonici concorrenti,è sempre monopolio sulle linee.
  • Gigi: E’ mai possibile che non si riesca ad avere da qualsiasi TELECOM un numero di fax per dimostrare che una bolletta è stata pagata? L’efficie nza non è certo una virtù della Telecom. Gigi
  • elisabetta: Il mio commento non servirà molto ma corrisponde alla volontà di far crescere il livello di quanto è possibile leggere su internet. La cultura, la politica, la sociologia, tutto deve essere trattato con maggiore serietà ed onestà, senza divisioni di parte e preconcetti. mi congratulo comunque....
  • m: DE CECCO for ever

Trackback:

Poltrona del gatto

Chi sono?
Il Tao della Suocera
La Blogfoucauld

 AZIONISTA IMMANET - NET TO BE di ROBERTO GRASSILLI

Ospitato da Anomalia grafica
Template by Principe
Traduzione in giapponese (KutaKuta Neko) di Gilgamesh
Favicon di Ted

Cerca in gattostanco

Blogosfera

Black Cat
Annarita
Anomalia Grafica
calzino spaiato
(C)assetto Variabile
Cletus
DElyMyth
eiochemipensavo
Gaspare
giuliomozzi (sospeso)
Grassilli Warehouse
kimota
La pupa c'ha sonno
Louie
Marco Candida
marcoscan
Myst
night passage
Papino & C.
Perché no?
Principe
Radici dell'ozio
Scopriamo l'acqua calda
Shangri-La
Un altro tempo
8:49 pm
Alessandra Galetta
All about nothing
Akatalepsia
Andrea Beggi
Bloggo Intestinale
Blog Notes
Blogsenzaqualit
Bottega di Lettura
Cabaret Bisanzio
caracaterina
Ciccsoft
Corax
Daveblog
Debito di sonno
Deeario
diario di Untitled io
Diario Semistupido
Dorigo - in inglese
eCuaderno - in castigliano
EmmeBi
Errore 404
Falso Idillio
Gaspar Torriero
Gattusometro
Giavasan
Gilgamesh
Giovani Tromboni
Giovy's blog
giuseppe genna
gruppo h5n1
Haramlik
Herzog
Il Mignolo col Prof
il mio karma
il Morso della Vipera
il sentiero giusto
il Tao dei blog
iMod
Incipiterazioni
Inkiostro
Intempestiva
jtheo
Kurai
letturalenta
Luca Conti
Luca De Biase
mae*
Macchianera
Manteblog
.Mau.
MeicheNada
Momoblog
Nyft
Numerabile
officialsm
Paese d'ottobre
Paolo Valdemarin
Pandemia
Pasta Mista
Peluche - in castigliano
PensieriInecCesso
Personalità Confusa
Phoebe
Placida Signora
Quasi.dot
Qix
Rael
Ramon Ananos - in castigliano
Reflexiones e irreflexiones
Rolli
Sai tenere un segreto?
Salgalaluna
Scintilena
Secondo Piano
Sergio Maistrello
SmokingPermitted
Stefano Salvi
Squonk
Surreale
Terre Alte
To drown a rose
Tom
Uccidi un grissino
Webgol
Vibrisse, bollettino
Wittgenstein
vogliaditerra
xantology
Zio Burp
Zop
Zu

Varie

Feed by gattostanco
RSS Atom
Commenti
RSS parziale

Feed by FeedBurner


Blog link by Technorati

Wikio - Top dei blogs





 STATISTICHE

porticina: Login